TI CHIAMERÒ CASA • ONLINE IL NUOVO VIDEOCLIP

E’ uscito, in anteprima su Panorama.it, il Videoclip di Ti chiamerò casa, quinto singolo estratto dall’Album Appunti sulla Felicità, pubblicato per l’etichetta Atmosferica Dischi.

La canzone è un personale omaggio a tutte quelle persone che sono un luogo, una casa, un rifugio, un pensiero rassicurante cui fare ritorno costantemente.

Il Videoclip ideato e realizzato dallo stesso Ratini è il primo video musicale italiano ad essere girato con una GoPro inserita all’interno della buca di una chitarra. Le immagini ritraggono la routine quotidiana di una coppia nella propria casa, raccontata dall’interno di uno strumento musicale, metafora dell’interiorità e del punto di vista dell’artista stesso. La casa intesa come spazio fisico condiviso, ma anche come luogo di scambio di storie, emozioni e stati d’animo.
La ritualità dei gesti, il significato delle piccole cose, il prezioso valore di quelle persone che diventano un luogo, una casa, un rifugio, un pensiero rassicurante cui fare ritorno costantemente.

***********************************

Ascolta il brano su Spotifyhttps://tinyurl.com/y3gbr9w7

Acquista l’ Album “Appunti sulla Felicità”https://tinyurl.com/yaemx7ue

***********************************

-Canzone –
Testo e Musica: Jacopo Ratini
Produzione Artistica: Jacopo Ratini – Luca Bellanova – Jacopo Mariotti presso La Cattedrale Sommersa Recording Studio (Roma)
Voce: Jacopo Ratini
Chitarre: Jacopo Mariotti
Tastiere e drum programming: Luca Bellanova
Basso: Gerlando Accurso
Violino: Andrea Libero Cito
Mix: Francesco Lo Cascio (Shin Tokyo Sound – Roma )
Mastering: Fabrizio De Carolis (Reference Studio – Roma)
Etichetta/Label: Atmosferica Dischi

-Videoclip –
Regia: Jacopo Ratini
Soggetto: Jacopo Ratini
Montaggio: Jacopo Ratini – Giacomo Citro
Attrice: Noemi Capacci


TI CHIAMERÒ CASA

Per te che rimani sempre un passo al di sopra di tutto.
Per te che ami, più che parlare, restare in silenzio a guardare.
Per te che dai un peso preciso ad ogni singola frase.
Per te che dai significato alle coincidenze casuali.
C’è sempre troppo da fare e sempre meno da dire.
Perciò mi sono sentito in dovere di chiamarti per nome.
Ti chiamerò fede in tempo di pace.
Ti chiamerò casa che voglio abitare.
Ti chiamerò mano con cui voglio invecchiare.
Ti chiamerò amore, però sottovoce.
Per te che sai dare il nome giusto alle cose.
Per te che hai il coraggio di osare e la pazienza di fare.
C’è un’indifferenza tale che a volte non riesco a capire.
Perciò mi sono sentito in dovere di fermarmi a parlare.
Ti chiamerò viaggio per cui voglio partire.
Ti chiamerò strada su cui camminare.
Ti chiamerò abbraccio, mia forza, mia estate.
Ti chiamerò porta. Ti chiamerò chiave.
Per te che sei particolare in un mondo davvero banale.
Perciò mi sono sentito in dovere di regalarti parole.
Ti chiamerò fede in tempo di pace.
Ti chiamerò casa che voglio abitare.
Ti chiamerò fede, ti chiamerò pace.
Ti chiamerò casa, ti chiamerò madre.
Ti chiamerò mano con cui voglio invecchiare.
Ti chiamerò amore, però sottovoce.