I veri artisti non fanno la fame

Nel libro “I veri artisti non fanno la fame”, lo scrittore americano Jeff Goins spiega come il successo negli affari e nella vita nasca da un sano esercizio della nostra creatività. Essere creativi non è uno svantaggio ai fini del successo, ma un strumento potente che va adeguatamente sfruttato a nostro favore.

Per secoli, il mito dell’artista squattrinato ha dominato la nostra cultura, penetrando nella mente delle persone creative e contribuendo a soffocare i loro sogni. Ma la verità è che gli artisti più affermati del mondo non hanno fatto la fame. Anzi, sono riusciti a trarre grande profitto dal potere della loro forza creativa.

La differenza sostanziale tra Artista Prospero e Artista Squattrinato risiede nell’atteggiamento mentale.

Jeff Goins stila un vero e proprio elenco delle differenze tra le due categorie artistiche.

▪️ L’artista squattrinato crede che artisti si nasca, mentre l’artista Prospero sa che bisogna diventarlo.
▪️ L’artista squattrinato si sforza di essere originale, mentre l’artista prospero “ruba” da chi lo influenza.
▪️ L’artista squattrinato crede di avere abbastanza talento, mentre l’artista prospero studia con un maestro.
▪️ L’artista squattrinato è testardo su tutto, mentre l’artista prospero lo è solo sulle cose giuste.
▪️ L’artista squattrinato aspetta di essere notato, mentre l’artista prospero cerca dei mecenati.
▪️ L’artista squattrinato crede di poter essere creativo ovunque, mentre l’artista prospero va dove il lavoro creativo è già in atto.
▪️ L’artista squattrinato lavora sempre da solo, mentre l’artista prospero collabora con gli altri.
▪️ L’artista squattrinato svolge il suo lavoro in privato, mentre l’artista prospero fa pratica in pubblico.
▪️ L’artista squattrinato lavora gratis, mentre l’artista prospero lavora sempre in cambio di qualcosa.
▪️ L’artista squattrinato si svende al primo offerente, mentre l’artista prospero è padrone del suo lavoro.
▪️ L’artista squattrinato padroneggia una sola arte, mentre l’artista prospero ne padroneggia molte.
▪️ L’artista squattrinato disprezza il bisogno di denaro, mentre l’artista prospero fa soldi per fare arte.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla nostra Newsletter

Registrati per non perdere nessuna novità!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli interessanti