Devono morire gonfi (J. Ratini)

I fighetti di sinistra.

I radical chic.

I figli di papà.

I leccaculo.

I portaborse.

I Politici disonesti.

Le gatte morte.

Le mani morte.

Le fidanzate troie che professano la santità.

I fidanzati stronzi che dicono di amarti ma il loro istinto animale è “talmente implacabile che…”.

I vanitosi eccessivi.

I polemici eccessivi.

I narcisisti e gli istrionici ossessivi.

Gli schierati.

Gli ignoranti.

I furbetti del quartierino.

I quartieri alti, la gente troppo alta ed i loro discorsi altisonanti.

Chi mette le casse a palla con musica disco nei locali piccoli, da conversazione.

I molli.

I ritardatari cronici.

Chi ha sempre un alibi.

I fortunati che non reinvestono.

Gli sfortunati che si piangono addosso.

I problematici che non risolvono.

Gli psicologi che non ascoltano.

Chi ascolta solo se stesso.

Chi si aspetta sempre qualcosa dagli altri.

Chi è pessimista cronico.

Gli egoisti.

Gli eterni Peter Pan.

I viziati.

La madre e il padre del figlio viziato.

Gli inseguitori di mode.

Chi ragiona solo col cervello.

Chi ragiona solo con l’ormone.

Chi sa di esser bello e quindi non deve faticare per far nulla.

Chi sa di esser brutto e quindi dovrebbe faticare troppo quindi…non fa.

Gli incapaci [perché in fondo non esistono].

I pessimisti.

I moralizzatori.

I frustrati.

Chi non fa mai all’amore.

Chi è sesso dipendente.

I luminari.

I professori.

I tuttologi.

Gli sgrammaticati.

Gli analfabeti.

Gli snob.

I Kamikaze.

I Perditempo.

I volta gabbana

I servi della gleba.

Gli zerbini.

Le banderuole.

Gli estremisti.

I pallonari.

I cazzari.

I bari.

I raccomandati.

I segnalati.

I Giornalisti faziosi.

I critici musicali incompetenti.

I petrolieri.

I banchieri.

I Mafiosi.

I cravattari.

Chi chiede il pizzo.

I serial Killer.

I pedofili.

Gli stupratori.

I Calciatori che si vendono le partite.

Le Star, i Presentatori, i grandi Manager d’azienda coi loro stipendi ingiustificabili.

Gli evasori fiscali.

Gli evasi di prigione.

I sequestratori.

I padri e le madri che abbandonano i figli.

I preti senza vocazione.

Gli avvocati che si prendono troppo sul serio.

Il Vaticano che non c’entra nulla con la fede cristiana.

Chi fa di ogni erba un fascio.

I fascisti del ventunesimo secolo.

I comunisti del ventunesimo secolo.

I nazisti del ventunesimo secolo.

 

Che esplodano.

Oppure che implodano, affogando nella merda che hanno prodotto in vita e con cui hanno impestato e mandato in malora questo paese.

Che siano confinati nel girone più miserabile dei dannati, destinati al più infelice dei contrappassi.

E chi tra voi non è d’accordo può tranquillamente alzare la mano e morire gonfio insieme a loro.

4 commenti su “Devono morire gonfi (J. Ratini)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi

Altri articoli interessanti