Ho visto la poesia morire (J. Ratini)

Ho visto la poesia morire nel mio paese,

di fronte allo sguardo impietrito della massa

e di fronte all’indifferenza totale di chi regola i giochi di potere.

 

Ho visto le stesse ipocrisie e gli stessi luoghi comuni del XX secolo

continuare a circolare nel XXI secolo.

 

Ho visto delusioni alternarsi.

Ma ho visto anche la sorte passare da queste parti.

 

Ho visto pregi trasformarsi in difetti e difetti trasformarsi in virtù.

Ho visto amici arrivare.

Alcuni li ho visti fermarsi altri li ho visti partire.

Pochi ne ho visti tornare.

 

Ho visto persone ammalarsi d’invidia al punto tale da incattivirsi.

Ho visto persino gente morire d’invidia.

 

Ho visto persone scagliarsi contro il signore e poi, umilmente, chiedergli perdono.

 

Ho visto persone tentare, sbagliare e cadere

ma poi rialzarsi, cambiare e diventare più forti di prima.

Ne ho viste altre rimanere uguali per tutta una vita.

 

Ho visto persone amare in silenzio.

Ho visto persone amare il silenzio.

 

Ho visto gente senza alcuno scrupolo giocare con le vite degli altri,

Senza provare alcun tipo di rimorso.

E affermare che nella vita bisogna soffrire per ottenere qualcosa

Perché la sofferenza fortifica.

Ma poi ho visto quelle stesse persone strisciare per aver ricevuto il medesimo trattamento.

Ed ho provato tristezza per la loro fragilità.

 

Ho visto persone innamorate piangere di gioia.

E ho visto persone impazzire per amore.

Ho visto l’amore nascere e poi svanire, senza lasciare traccia.

A volte ho persino visto l’amore trasformarsi in odio.

 

Ho visto persone povere ed umili, serene.

Insegnarmi che senza pretendere e senza aspettarmi troppo dalla vita, tutto diventa più semplice.

Perché il segreto, nella vita, è riuscire a vivere bene anche accontentandosi di ciò che si possiede e di ciò che si riceve.

 

Ho visto personaggi convinti di essere i migliori.

E ho visto gente convinta che nella vita non conta essere i migliori ma migliorarsi.

 

Ho visto tanto

perché ho cercato tanto,

perché cercavo altro.

 

Ma ho visto le stesse cose che potevi vedere anche tu

se non ti fossi coperto gli occhi per paura di vederle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Altri articoli interessanti

40 Modi per Essere Creativi

1. Fare liste o elenchi puntati.2. Portare sempre un taccuino con sé.3. Scrivere liberamente, senza porsi dei limiti.4. Staccarsi dal