All by mySELFIE

Selfie Giuseppe,Maria, GesùUna volta se riempivi i social network con i tuoi autoscatti, eri un coglione.

Oggi chi si fa i Selfie appartiene, evidentemente, ad una categoria protetta perché le stesse foto che in passato avrebbero scatenato una lunga serie di insulti, adesso, con la dicitura “#Selfie”, ti classificano come individuo alla moda. Fa figo, un po’ come fare l’aperitivo a Ponte Milvio o al Pigneto.

Sei nerd? Anonimo? “#Selfie” ti dona magicamente sex appeal e ti tutela, in automatico, da appellativi come “triste e sfigato”.

Perché un Selfie è accettato a prescindere che sia “patologicamente scorretto”. Il Selfieista compulsivo è una persona tecnicamente classificabile come Narcisista Patologico: un egocentrico che ha fatto della vanità la sua principale virtù. Il Selfie ha tolto la maschera alla nostra ostentazione e rappresenta il riscatto dell’ego delle persone mediocri. L’uomo di natura è vanesio, perché continuare a nascondersi dall’obiettivo? Scatta e Condividi!!!

Non mi stupirei se a breve nascesse l’ “Associazione Nazionale Selfieisti” o si organizzassero tornei mondiali di Selfie.

Nel frattempo “studi medici” hanno dimostrato che spararsi troppi Selfie fa calare la vista e che dall’autoerotismo all’autoscatto compulsivo, il passo è breve. 

Si Selfie chi può!

[dalla Rubrica “Narratini” pubblicata sul mensile “Gino Magazine” pag. 38.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Altri articoli interessanti

40 Modi per Essere Creativi

1. Fare liste o elenchi puntati.2. Portare sempre un taccuino con sé.3. Scrivere liberamente, senza porsi dei limiti.4. Staccarsi dal